In treno con il cane: le regole di Italo | Cane In Viaggio

Viaggiare in treno con il cane: le regole della compagnia Italo

Trasporto cani
cane in viaggio in treno su italo
Feb
19

Se si decide di intraprendere un viaggio in treno con il nostro amico a 4 zampe, è fondamentale informarsi sulle condizioni di trasporto previste dalla compagnia ferroviaria con cui intendiamo viaggiare per essere sicuri di non avere problemi una volta a bordo. Trattandosi, inoltre, di un’esperienza nuova per il nostro Fido, è meglio prendere tutte le precauzioni del caso per rendere il suo e il nostro viaggio il più possibile comodo e tranquillo.

In linea di massima le regole da tenere a mente per viaggiare in treno con il cane sono poche, ma tutte fondamentali, poiché servono a garantire tranquillità a noi e agli altri passeggeri. Vediamo, allora, nello specifico cosa fare e cosa evitare per portare il cane in treno senza problemi.

Regole generali per viaggiare in treno con il cane

In linea di massima occorre sempre tenere a mente quanto segue:

  • I cani di taglia piccola viaggiano gratis, mentre quelli più grandi pagano un biglietto ridotto. I cani guida viaggiano sempre gratuitamente.
  • I cani di piccola taglia devono viaggiare all’interno di appositi trasportini. I cani più grandi vanno tenuti al guinzaglio e muniti di museruola. Dunque, un cane di taglia media sarà autorizzato a viaggiare in treno senza trasportino. Il personale è autorizzato a farvi scendere dal treno in caso di rifiuto a far indossare la museruola al cane. I cani guida sono esonerati dal doverla indossare.
  • Il cane non dovrebbe mangiare nelle sei ore immediatamente precedenti al viaggio, così da evitare episodi di nausea e mal di treno.
  • Prima di salire in treno è necessario far fare al nostro amico una lunga passeggiata in modo da consentirgli di fare i suoi bisogni e svuotare completamente la vescica, così che non debba farlo durante il viaggio.

Le regole di Italo per il trasporto del cane

Italo è una delle più importanti compagnie ferroviarie private italiane operanti nel settore dell’alta velocità. Con stazioni in tutte le principali città italiane e più di 50 corse giornaliere, è senza dubbio un’azienda leader per quanto concerne il trasporto su rotaia.

Se state organizzando un viaggio in treno in Italia, è probabile che vi troverete a viaggiare su un treno Italo e se avete intenzione di portare anche il vostro cane in treno con Italo, allora, fareste bene a dare un’occhiata alle policy aziendali relative al trasporto di animali a bordo dei vagoni.

Vediamole insieme:

  • Regole per cani fino a 10 kg

Diciamo subito che i cani di piccole e medie dimensioni (ovvero quelli con un peso inferiore ai 10 kg) viaggiano gratis sui treni Italo e che dovranno essere alloggiati in appositi trasportini recanti i dati del proprietario. I trasportini dovranno essere collocati nelle immediate vicinanze del sedile dell’accompagnatore.

  • Regole per cani oltre i 10 kg

Per quanto riguarda gli esemplari più grandi, per viaggiare su un treno Italo il cane deve necessariamente indossare la museruola (morbida o rigida) quando sale, o, scende dal treno e essere tenuto al guinzaglio (max 1,5 metri). Su Italo i cani di grandi dimensioni hanno sedili dedicati, per cui è necessario indicare la presenza del nostro amico a quattro zampe al momento della prenotazione del biglietto (chiamando il Contact Center Pronto Italo allo 060708), poiché le aree preposte ad ospitarlo sono limitate. Per trasportare cani di grossa taglia, inoltre, è necessario pagare un supplemento sul biglietto di 50 euro e, all’arrivo sul treno, bisognerà farsi consegnare dal personale di bordo l’apposito kit contenente il tappetino igienizzante e antiodore su cui Fido dovrà sdraiarsi durante il viaggio.

Per quanto riguarda info e documenti di viaggio, valgono le stesse regole specificate per i cani di piccola taglia.

Regole generali per portare i cani in treno

  • È possibile trasportare un solo cane per ciascun passeggero;
  •  Per viaggiare in treno con il cane è necessario avere con sé i documenti del cane: il certificato di iscrizione all’anagrafe canina e, se si proviene da un paese estero, è necessario avere anche il passaporto per animali;
  • È vietato l’accesso a cani considerati pericolosi o affetti da patologie trasmissibili all’uomo;
  • I cani guida viaggiano sempre gratis;
  • I cani non possono mai e in nessun caso occupare posti destinati ai passeggeri o stare sui tavolini;

In conclusione, se si vuole viaggiare con i cani in treno – sia esso Italo, o, di un un’altra compagnia ferroviaria – è necessario rispettare determinate regole, ma soprattutto aiutare il nostro cane ad affrontare al meglio questa nuova avventura.

Le stazioni ferroviarie, infatti, sono dei luoghi molto caotici e rumorosi che possono intimorire e rendere inquieti i nostri amici animali, ecco perché è necessario mostrarsi sempre sicuri e decisi così da rassicurarli.

Una buona idea potrebbe essere quella di portare con sé qualche snack per cani da dargli durante il viaggio, così da creare sensazioni e ricordi positivi. Se si osservano queste semplici regole e si rispetteranno le policy delle compagnie ferroviarie in merito al trasporto di animali, viaggiare in treno con il cane non sarà più un problema.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Resta aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter, resta sempre aggiornato sulle novità di Cane in Viaggio


Dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy